Evaneos – mi accompagna in India

Evaneos

evaneos
Jaipur, India

Chiudo gli occhi e mi ritrovo immersa nel traffico di Nuova Delhi, guardo negli occhi le persone che la popolano, neri come la pece e luminosi come stelle, colori, immagino centinaia di migliaia di sfumature di colori che i tessuti portano con sé, clacson e caos, ma anche pace e cinguettii di specie volatili lontane da quelle di casa, ma che ti suonano una melodia per farti sentire a casa, in una casa con degli scenari mozzafiato e allora immagino di alzare gli occhi ed ammirare il Taj Mahal, moschee immense dai colori tenui ma dai decori sgargianti e casine quadrate dai colori arcobaleno.
Poi, grazie ad Evaneos, ho potuto aprire gli occhi e vedere davvero tutto questo, infatti…

Adesso apro gli occhi ed è tutto vero, viaggerò ancora con la mente per alcuni giorni ma poi sarà realmente tutto vero.

La decisione di questo viaggio, che affronterò in solitaria, è stata presa di pancia, l’organizzazione invece è stata fortemente ponderata, ho pensato a tutto quello che richiede un viaggio intercontinentale e alle misure di sicurezza per rispettare gli standard del Paese che mi ospiterà, l’INDIA.

Con il ticchettio dei tasti tutto è avvenuto in una settimana, e con tutto intendo, scoprire dover finire le ferie rimaste, pensare ad una meta da visitare in 8 giorni, comunicare l’idea alla mia famiglia, calcolare il budget richiesto dal viaggio e la compatibilità col mio borsello, scegliere Evaneos e reputarlo il tour operator migliore di sempre (poi vi spiegherò le ragioni oggettive di questa mia affermazione), fare e pagare il visto, comprare il volo e completare il pagamento per il tour, fatto. Una settimana è bastata, principalmente per la professionalità di Evaneos.

La scoperta

Ho scoperto questa piattaforma grazie alla famiglia più figa del web che ha scelto di lasciare tutto e girare il mondo (likemiljan), sono andata a sbirciare su internet e fin da subito mi è piaciuta la loro filosofia, quello di mettere al centro le agenzie locali, maggiori esperte del loro Paese e l’idea del viaggiatore e per questo permette di personalizzare all’infinito tutti gli aspetti dell’esperienza che andrà ad affrontare. Altro punto a favore è stato leggere che la scelta delle agenzie avviene in base a criteri molto esigenti per garantire la massima qualità, e che non ci sono costi intermediari, il prezzo lo fa l’operator che organizza il tour.

La meta invece la sognavo da molto tempo ma non trovavo mai l’occasione di tirarla fuori dal cassetto e realizzarlo. Atterrerò a Nuova Delhi e passerò per Jaipur e Agra, ma non vi svelo altro per adesso altrimenti vi rovino la sorpresa qualora voleste seguirmi, posterò soprattutto su Instagram, è là che mi troverete principalmente prima che esca qui l’articolo.

Questo è stato il momento giusto per prenotare e scegliere davvero di partire, ancora sono in balia delle emozioni e non realizzo che tra esattamente 28 giorni salirò sul volo che da Roma Fiumicino mi porterà sulle nuvole e poi nella caotica Nuova Delhi, tante domande, tanti pensieri ma una cosa è certa, un sorrisino mi increspa le labbra.

Enne

Lascia un commento