Gyoza – ravioli giapponesi

Giappone

Cari avventurieri oggi vi svelerò la mia ricetta per volare in Giappone anche da casa preparando i gustosi Gyoza, ravioli giapponesi alla piastra.

Gyoza ravioli giapponesi

Gyoza – ravioli giapponesi alla piastra facili da preparare
(per 2 persone)

Ingredienti

Impasto

  • 200 g farina 00
  • 90 g acqua calda
  • sale q.b.

Procedimento impasto

In una terrina versare la farina con il sale e iniziare ad impastare unendo l’ acqua poco a poco ed impastare fino ad ottenere una pallina.
Avvolgere la pallina in pellicola e lasciarla riposare fuori frigo per 30 minuti.

Mentre attendete il riposo dell’impasto preparare il

Ripieno

  • 150 g a scelta (anche più tipi)
  • 30 g cipollotto o porro
  • 120 g verdura a scelta (verza, cicoria, spinaci…)
  • sale q.b.
  • aglio in polvere
  • 20 g salsa di soia o vino rosso
  • 1 tuorlo d’uovo

Da crudi tritare tutto nel mixer e unire in una terrina

Finitura

Passati 30 minuti lavora la pallina formando un “salsicciotto” e dividerlo in tante piccole palline da 20 g l’una.
Durante questo procedimento riporre le piccole palline in un vassoio coprendole con una pellicola per non farle seccare.
Un consiglio, quando le lavorate inumiditevi le mani con un po’ d’acqua per idratare l’impasto.

Finita la formazione delle piccole palline (30 circa), stenderle (non tiratele troppo altrimenti in cottura si apriranno) una per volta fino ad ottenere, per ciascuna, cerchi (se non riesci con il mattarello tagliale con un coppa pasta o con una formina tonda, un bicchiere andrà benissimo), posizionare l’impasto al centro e chiudere a semicerchio.
Effettuare la chiusura pizzicando i bordi formando delle grinze.

Cottura

Scaldare una padella grande, aggiungere olio di semi (poco, giusto un giro di padella) e lasciar scaldare qualche secondo.

Posizionare i Gyoza e sfumare con acqua (mezzo dito orizzontale di acqua).
Coprire immediatamente la padella con un coperchio e lasciare andare.

Far cuocere, a fuoco medio, per circa 10 minuti ma controllare via via fino a che l’impasto dei Gyoza non si schiarisce.

Controllare la parte dei Gyoza poggiata alla padella e farla abbronzare fino a che non diventa croccante.

Poco prima di fine cottura (cioè quando l’acqua è evaporata quasi completamente dalla padella), togliere il coperchio, far evaporare l’acqua che rimane e tenere ancora qualche secondo i Gyoza in cottura per far sì che si colorino e si accentui la crosticina scura nlla parte in cui i Gyoza sono appoggiati alla padella.

Per piastrarli su più lati, in questa fase finale, saltarli.

Servire con salsa di soia a parte e mangiarli con le bacchette.

Adesso odorate i vostri gustosi ravioli giapponesi, afferratene uno con le bacchette, chiudete gli occhi e verrete trasportati dritti dritti in Giappone.
Ora però riaprite gli occhi e assaporate il vostro prelibato pasto orientale.

Buon appetito e buon viaggio.

Enne

Per scoprire le mie avventure oltre la cucina, sbircia qui

Lascia un commento