5 COSE DA VEDERE AL CAIRO

Il mio ultimo viaggio al Cairo è stato emozionante perché a poche ore di volo dall’Italia mi sono ritrovata catapultata in un altro mondo, letteralmente.
In questo articolo ho riassunto 5 cose da vedere al Cairo, secondo me imperdibili.

L’incessante andirivieni di macchine, il perenne traffico e le strade senza corsie mi hanno accompagnata dall’aeroporto fino a Downtown, il centro della città, dove avevamo il nostro alloggio.

A primo impatto Il Cairo può dare l’impressione di una città che sovrasta, a causa dei suoi rumori e dei suoi odori ma alla fine, nel momento esatto in cui stai per salutarlo, stringe forte un nodo al cuore perché, anche solo in pochi giorni, ti rendi conto che ciò che è riuscito a dare è immensurabile.

ITINERARIO DI VIAGGIO AL CAIRO

Alcuni consigli per visitare Il Cairo in sicurezza

Quanto tempo stare al Cairo?

Premetto dicendo che, se riuscirete a trovare voli con orari comodi basteranno 5 notti per la vostra visita al Cairo.

Come e dove scegliere l’alloggio?

Il mio consiglio è quello di optare per una struttura di livello, non tanto per l’esperienza “luxury” ma per una questione igienico/sanitaria, perciò vi consiglio di scegliere l’hotel accuratamente.

Per la zona dove alloggiare direi che Downtown è perfetta, comoda per raggiungere a piedi tutte le tappe che andrò a raccontarvi.

Se non vi scomoda cambiare hotel, allora, per godervi al meglio l’esperienza, almeno una notte, optate per un alloggio a Giza.

Svegliarvi la mattina e fare colazione con le Piramidi che vi daranno il buongiorno, sarà un’emozione indimenticabile.

Ma Il Cairo è pericoloso?

Ultima nota e poi iniziamo davvero il nostro viaggio, girare da soli al Cairo è molto sicuro.

Noi abbiamo camminato molto, passando anche in zone meno turistiche e solo per una tratta abbiamo usato un taxi e devo dire che ci siamo trovati sempre molto bene, mai in pericolo.

L’uso dei taxi, secondo me, è la soluzione ideale per fare alcune tratte all’interno della città ma contrattate prima il prezzo per essere sicuri di non avere brutte sorprese alla fine della corsa.

Per il resto il mio consiglio è quello di girarla per la maggior parte a piedi perché così riuscirete a viverla a pieno, entrando a contatto con la quotidianità e le abitudini del posto.

Da tenere a mente che il traffico è davvero incessante quindi bisogna essere molto incisivi per attraversare la strada, ovviamente facendo sempre molta attenzione.

Se richiederete il vostro viaggio a noi, non dovrete pensare a niente, ci occuperemo noi di tutto.

Per i soldi e la sim del telefono?

Appena atterrati e dopo i controlli vi troverete di fronte, prima di uscire dall’aeroporto, 3 desk di compagnie telefoniche locali che operano in Egitto.

Personalmente abbiamo scelto di acquistare una sim Vodafone e con pochi euro la tariffa offriva molti GB.

Per la questione denaro, come in ogni parte del mondo, ritirare in aeroporto non è vantaggioso ma io consiglio sempre di ritirare almeno una piccola somma per coprire eventuali spese, come ad esempio quelle del trasporto che vi porterà dall’aeroporto all’hotel.

Noi ce lo avevamo incluso con l’hotel però ecco in questi posti è sempre buon uso avere dei contanti perché le carte potrebbero non essere accettate.

5 cose (+1) da vedere al Cairo e dintorni

Per orientarvi meglio in città adesso vi andrò a descrivere 5 cose da vedere al Cairo e dintorni che renderanno il vostro viaggio superlativo.

  1. Museo Egizio

Se il vostro alloggio si trova a Downtown allora iniziate con la visita al Museo Egizio perché si troverà molto vicino al vostro hotel.

Entrate e se avete la possibilità organizzatevi con un tour privato insieme ad un’egittologo che parli italiano.

Capire bene la cultura così affascinante e ricca dell’Antico Egitto farà davvero la differenza sul vostro viaggio.

Noi purtroppo abbiamo mancato questo dettaglio e, devo dire la verità, un po’ ci è dispiaciuto.

I biglietti per entrare (circa 160 sterline egiziane a testa, €8) si fanno semplicemente all’ingresso senza fare particolari code, il tutto è ben organizzato e scorrevole.

Entrare al Museo è una sensazione indescrivibile perché all’interno custodisce davvero pezzi unici e antichissimi che parlano di una città e di uno dei popoli più importanti e conosciuti al mondo.

La sala delle mummie è quella che ci ha colpito di più.

Riconosco che potrebbe fare un certo effetto, soprattutto alla vista di alcune che si sono conservate, per tutti questi anni, davvero in maniera impeccabile.

Prendetevi tutto il tempo per girarlo in lungo e in largo perché è un luogo unico al mondo.

ITINERARIO DI VIAGGIO AL CAIRO
  1. Mercato Khan el-Khalili

Questo mercato è un tripudio di colori e le persone cercheranno di convincerti ad entrare nel loro negozio per accaparrarsi l’ennesimo cliente.

Personalmente lo trovo divertente e facente parte del folklore e della vita di mercato.

I venditori non sono insistenti e invadenti, ma ci provano e comunque vada ti regaleranno un sorriso.

Una volta però visitato il folkloristico mercato Khan el-Khalili ed esserti perso tra i suoi colori e le sue stradine strette, non fermarti ma prosegui verso Al Moski (la trovi in giallo su Google Maps), troverai la vera chicca autentica.

Qui non ci sono turisti ma il mercato vero che gli abitanti del Cairo popolano per acquistare le loro necessità, è diviso in settori e per la maggior parte è dedicato al vestiario.

5 COSE DA VEDERE AL CAIRO
  1. Moschea di Al-Azhar

Togliete le scarpe e arrivate all’ingresso.

Alle donne verrà fornito un copricapo, nel caso non ne abbiano uno (io avevo un foulard) e se indossano pantaloni, anche se lunghi e larghi, verra comunque fornita una gonna da mettere sopra che verrà poi riconsegnata all’uscita.

Il bagliore del bianco, una volta entrata, mi ha invasa e con esso il profondo silenzio che avvolge questo luogo di culto.

I canti e le preghiere dei fedeli all’interno accompagnano tutta la visita e il tempo sembrerà fermarsi.

Non si possono visitare le sale interne perché ancora usate per le preghiere ma comunque vale la pena entrare e lasciarsi inebriare dalla magia che si percepisce.

  1. Parco di Al-Azhar

Proprio dietro la bellissima moschea, potrete raggiungere a piedi il Parco Al-Azhar.

Al gate controlleranno lo zaino e vi daranno il biglietto d’ingresso.

Una volta entrati vi sembrerà di essere in una dimensione parallela rispetto a quella che avete visto fino ad ora.

Il silenzio, la pace e l’ordine sono protagoniste indiscusse di questo angolo di Cairo.

Vi ritroverete immerso nel verde e nei colori dei fiori nelle aiuole.

Il mio consiglio è quello di pranzare all’interno del parco ma di arrivare comunque prima delle 12:00.

Fate una bella passeggiata, e poco prima dello scoccare del mezzogiorno, salite nel punto più alto del Parco.

Da qui avrete un panorama sul Cairo sensazionale e potrete assistere alla chiamata dei Muezzin alla preghiera.

Verrete avvolti da una miriade di minareti e di voci al megafono che vi faranno venire i brividi dall’emozione.

Per il pranzo potrete trovare un chiosco al centro del Parco oppure un bellissimo ristorante circondato da un laghetto.

Per farvi un’idea di quello che potrebbe essere il richiamo alla preghiera vi invito a guardare questo video.

COSA VEDERE AL CAIRO
  1. Giza

Sono rimasta shoccata da come le Piramidi appaiano e si vedano già dalla strada che dal Cairo porta a Giza.

Non facevo che ripetere “wow” e non riuscivo ad esprimere a parole la sensazione che stavo provando in quel momento.

Dopo averle viste per anni nei libri di scuola, il primo impatto con le Piramidi è qualcosa di pazzesco.

La loro immensità, sia a livello di dimensioni che d’importanza storica, è ben percepibile.

È possibile arrivare così vicino da toccarle ma secondo me la loro bellezza è da contemplare da lontano, per questo vi consiglio di raggiungere il retro per vederle tutte e 3 insieme circondate dalla sabbia del deserto.

Per visitare Giza vi consiglio di rivolgervi ad una guida o ad un tour e di non farle in autonomia, risparmierai molto tempo e la spiegazione di tutto quello che hanno portato con sé per milioni di anni queste donzelle, sarà ancora più emozionante.

COSA VEDERE AL CAIRO
  1. Deserto Wadi-El Rayan

Oltre le 5 cose da vedere al Cairo, non potevo omettere questa esperienza.

Ci troviamo a sud rispetto alla città, nella regione del Fayyum.

Il deserto del Wadi-El Rayan è un’area protetta ed è necessario rivolgersi ad un tour per poter effettuare l’accesso.

È un posto surreale in cui la natura e la sabbia esplodono.

I colori di questo posto sono pastello e soffici e la sabbia del deserto è chiara.

Il vento ci ha accompagnati dall’inizio alla fine ma è stato anche quello a rendere tutto più surreale.

Con il tour in jeep è possibile arrivare in posti incredibili e toccare vette che regaleranno panorami mozzafiato.

Per un’esperienza ancora più autentica e profonda consiglio un tour privato che include anche il pranzo in tenda beduina in mezzo alle dune.

Volendo è possibile anche pernottare in un Glamping davvero ben curato per passare la notte nel deserto.

Se volete maggiori info potete scrivermi a info@leavventuredienne.it

COSA VEDERE AL CAIRO IN 5 GIORNI

Ultimi consigli oltre alle 5 cose da vedere al Cairo

Gli ultimi consigli oltre alle 5 cose da vedere al Cairo ve li lascio elencati qui sotto:

  • Locali tipici e particolari dove cenare: Felfela e Café Riche (Downtown)
  • Se andate a vedere la torre del Cairo dovete assolutamente fermarvi ad ammirare questo albero: Khedive or Zamalek Tree 

Documenti necessari per un viaggio al Cairo

Visto

Per andare al Cairo è necessario un visto e un passaporto in corso di validità (per Sharm el-Sheikh, Marsa Alam, Marsa Matruh… il discorso è diverso, se avete bisogno di maggiori informazioni potete scrivermi)

Se deciderete di richiedere il vostro viaggio su misura con Le Avventure di Enne non dovrete pensare a nulla, se invece state organizzando in autonomia allora vi lascio un modulo da compilare per richiedere il visto, è davvero semplice ed intuitivo.

Per seguire altre mie avventure in tempo reale, potete seguirmi su Instagram.

Grazie per aver letto fin qui,

Noe

* Questo articolo contiene link affilioati

Leave a Replay

Ciao, sono

Noemi

Viaggiatrice, Travel Planner
e 
Travel Content Creator

Esploro terre lontane e trasformo i miei viaggi in avventure per altri viaggiatori organizzando viaggi su misura con l’aiuto di collaboratori locali nel mondo ed esperti.

Chi sono

Sono una folle amante del mondo ed è da questa immensa passione che è nato Le Avventure di Enne.

Quello che è successo fino ad ora nella mia vita ho provato a raccontarlo QUI >>

Heshima

Heshima | In Africa con Enne
Un progetto di viaggi su misura in Africa.
SCOPRI DI PIÙ >>

Destinazioni 𝒩

Viaggi speciali, organizzati a 4 mani, insieme ai miei collaboratori nel mondo
SCOPRI DI PIÙ >>

Post Recenti

error: Content is protected !!