New York – LUOGHI IMPERDIBILI dove mangiare

La New York autentica

New York

Durante la nostra avventura a New York abbiamo dedicato al cibo gran parte del nostro tempo alternandolo all’esplorazione.

Siamo passati da eleganti brunch a diner in cui lo “squalido” aveva la meglio ma, in fondo, New York è anche questo no?

E alllora iniziamo subito in questo percorso tra i luoghi imperdibili dove mangiare, e passare una serata alternativa, a New York.

The Press Lounge New York

Un aperitivo con i fiocchi non può che svolgersi in uno dei tanti rooftop che dominano New York e uno tra i tanti è questo, quello che seconso me è il migliore.
Una vista mozzafiato tutta intorno a voi.
Adesso chiudete gli occhi pensate di essere immersi e circondati da mille luci che sembrano essere lucciole e un bicchiere di Bloody Mary e qualcosa da sgranocchiare, adesso riaprite gli occhi e credetemi, tutto questo esistee lo troverete proprio qui.

Ellen’s Stardust Diner

Un’esplosione di tutto.
Di coriandoli, di suoni e di odori.
Ci troviamo in uno dei diner più stravaganti di New York e quello che troverete appartiene ad un’ordinaria follia che si ripete ogni sera.
Potete gustarvi dei succosi hamburger in perfetto stile americano ma attenzione, ad un certo punto i camerieri si trasformano in strepitosi cantanti e sono proprio loro a fare di questo posto uno dei luoghi imperdibili a New York e non vi anticipo altro perché è davvero uno di quei posto da vivere in prima persona per percepirne la sua totale particolarità e bellezza.

Poke Bowl

Sapete cosa sono?
Le Poke Bowl a New York stanno davvero spopolando, sono delle ciotole in cui dentro ci vengono posizionati vari ingredienti “tagiati a pezzi”, è proprio questo infatti il significato di poke.
Sono una sorta di insalate originarie delle coste pacifiche delle Hawaii ma che si stanno espandendo in tutto il mondo.
E cosa c’entrano con New York mi direte. New York è bella anche per questo, un calderone di etnie e di possibilità in cui la scelta si limita semplicemente all’infinito.
Potrete trovare molte varianti di Poke Bowl, da quelle dolci per la colazione o uno spuntino a quelle salate per pranzi o cene.
I locali che le vendono sono sparsi per tutta New York e vi offriranno un’alternativa più sana purché sempre veloce ai mille hamburger e hot dog che popoleranno le vostre pance.

Ristoranti asiatici a Soho New York

Abbiamo detto che New York è la patria del multietnico e perché allora non andare a mangiare del sushi, una bella ciotola di ramen giapponese o un riso alla cantonese?
Noi con il freddo di fine Novembre abbiamo optato per una cena a base di ramen caldo ma in questa zona vi potete davvero sbizzarrire a più non posso.

The Smile New York

Un luogo fuori dal tempo in cui al tempo ha dato il più perfetto valore.
Questo luogo in stile retro con gli arredi vintage è perfetto per un brunch elegante e super local (eravamo gli unici turisti presenti).
Allocato in una nicchia con luci soffuse ed accoglienti, offre degli ottimi pasti dolci/salati e un’atmosfera davvero autentica ma attenzione al refill gratuito di caffè, altrimenti vi alzerete dal The Smile con una dose ingente di caffeina in circolo.

Square Diner New York

Un film americano inizia sempre con una tazzona di caffè, qualche fetta di bacon e uova strapazzate, il tutto accompagnato da un infinito bancone, divani in pelle, pareti in legno e qualche targa vintage attaccata qua e là.
E se vi dicessi che tutto questo esiste davvero ?
Si trova proprio qui, un diner di New York decisamente fuori dalle rotte turistiche e con un bel carattere tutto americano.
Vi consiglio questo posto con tutta me stessa, vi sentirete parte integrante di una New York incredibile che vi farà sentire parte di sé.

Silvia’s

Cenare qui è un’esperienza da vivere.
Ci troviamo ad Harlem, è una sera di Novembre e le strade sono quasi deserte.
Laggiù vedo delle luci fare giorno, sono le insegne dell’Apollo Theatre.
Continuiamo a camminare e affamati ci fermiamo in questo umile locale dal quale si sente provenire dei canti soul.
Eravamo circondati da locali che cantavano e si muovevano dai loro tavoli e dallo loro sedie, a ritmo delle parole che la cantante dal vivo emetteva.
Durante tutta la cena ricordo di essermi guardata intorno a più non posso e la poesia di quella famiglia di colore che, con indosso berretti di ogni tipo, mangiava e si muoveva seguendo il ritmo dolce di quella voce graffiata, una meraviglia.
Andateci e ne rimarrete ammaliati, non è solo un ristorante ma un’esperienza di vita unica a New York.

Burger Joint New York

Un buco, letteralmente, sempre pieno ma decisamente l’hamburger più buono del mondo probabilmente, ve lo garantisco.
Non così facile da trovare, si trova all’interno dell’atrio dell’hotel Parker New York.
Cercate una piccola insegna al neon che raffigura un hamburger fumante e ci siete.
Adesso potrete testare il paradiso dei panini americani più conosciuti al mondo.

Heartland Brewery

Letteralmente sotto l’Empire State Building si trova questo ristorante.
Immenso ma davvero tradizionale.
Tanto da averci servito una cena a base di tacchino per il giorno del Ringraziamento facendomi vivere uno dei miei più grandi sogni americani.
Vellutata di patate dolci e zucca, spaghetti with meatballs, tacchino arrosto con purè di patate dolci e per finire tè con pumpkin pie, una delizia e una vera e propria esperienza.

Chelsea Market

Un luogo di perdizione e di pasti particolari.
Locali dove solitamente servono take away oppure dove danno la possibilità di mangiare al bancone, mi ha particolarmente colpita la caratteristica di specializzarsi in qualcosa di o estremamente local come hot dog o estremamente italiano oppure estremamente multietnico.
Ad esempio noi abbiamo pranzato al Takumi Taco optando per la cucina messicana ispirata a quella giapponese, una prelibatezza.

Please Don’t Tell

Questo è assolutamente uno dei luoghi imperdibili di New York.
Si tratta di uno speakeasy, uno di quei locali risalenti all’epoca del proibizionismo in cui vendevano illegalmente bevande alcoliche.
Infatti tutt’oggi questi esercizi commerciali hanno la peculiarità di trovarsi nascosti all’interno di altri locali apparentemente “innocui”.
Il bello è che nasce una vera caccia al tesoro per trovare l’entrata, dovrete cercare quell’indizio che caratterizza il tale locale ed una volta scoperta l’entrata non basta, dovrete anche pronunciare la parola segreta altrimenti non sarete ammessi.
Se deciderete anche voi di passare la serata al Please Don’t Tell cercate dirigetevi alla 113 St. Marks Place ad ovest dell’East Village e cercate un locale che si chiama Crif Dogs, all’interno troverete una cabina telefonica con un telefono rosso entrate dentro la cabina ed accadrà la magia.
Se dovete ancora cenare, prima di entrare nella cabina telefonica, concedetevi un hot dog al bancone del locale in cui entrerete, sarà un’esperienza indimenticabile anche questa.

Mercatini di Natale

Se il periodo della vostra permanenza a New York è durante le feste natalizie questa potrebbe essere davvero un’occasione di un aperitivo diverso e particolare.
Sì, vi consiglio solo un aperitivo perchè i prezzi potrebbero diventare un tantino proibitivi perciò accontentiamoci di una bella bowl di patatine fritte con formaggio bacon e mille salse annesse.

Conclusioni

Il cibo in ogni viaggio rappresenta un altro viaggio, quello tra culture e tradizioni.
Anche in America questo ha contribuito a rendere la nostra avventura ancora più accattivante e autentica.

Per scoprire altre avventure sbircia qui

Enne

Lascia un commento